Categorie
CONCORSI LOMBARDIA

San Giuliano Milanese: 5 Agenti di Polizia Locale

Scadenza: 7/01/2021

Titolo di studio: diploma

Età: + 18 anni

DESCRIZIONE

E’ indetto un concorso straordinario, per esami, per la copertura di n. 5 posti a tempo pieno ed indeterminato di“ Agente di Polizia Locale” categoria giuridica C, posizione economica C1, presso il Settore Polizia Locale con posto riservato prioritariamente ai volontari delle FF.AA.

Tassa di concorso: 10 euro.

PROVA SCRITTA

La prova consisterà in un elaborato o domande a risposta aperta sulle seguenti materie d’esame:

  • Nozioni di Diritto amministrativo con particolare riferimento alla L. 241/90 e s.m.i “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”, forme di accesso civico.
  • Nozioni sul D. L.gs. 18 agosto 2000 n. 657: “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti locali e successive modifiche ed integrazioni;
  • Disciplina del pubblico impiego, diritti, doveri e responsabilità civile, amministrativa e penale dei pubblici dipendenti D.lgs. 165/2001;
  • Codice della strada e relativo Regolamento di attuazione ed esecuzione;
  • Legge quadro sull’Ordinamento della Polizia Locale;
  • Legislazione sulla polizia locale e nozione sui servizi e funzioni che costituiscono specifica competenza quali edilizia, commercio, attività produttive, igiene e polizia amministrativa in genere;
  • Nozioni di diritto e procedura penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione e alle attività di Polizia Giudiziaria;
  • Nozioni sulla legislazione disciplinante le attività commerciali;
  • Nozioni sulla legislazione disciplinante le attività urbanistiche, edilizia, smaltimento rifiuti e tutela dell’ambiente con riferimento all’attività di vigilanza della Polizia Locale;
  • Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Nella traccia verrà richiesta anche l’elaborazione di uno schema di verbale o di provvedimento di utilizzo frequente del lavoro quotidiano degli agenti di Polizia Locale in Lombardia.

PROVA ORALE
La prova orale verterà sull’approfondimento delle materie oggetto della prova scritta, di nozioni basilari di cultura generale e sarà inoltre volta ad accertare le attitudini personali per lo svolgimento delle funzioni proprie del posto messo a concorso.
I concorrenti dovranno dimostrare la conoscenza della lingua inglese.

PUNTEGGIO

Gli esami consisteranno in due prove: una prima prova scritta, e una prova orale. La Commissione Esaminatrice dispone di un punteggio complessivo di 60 punti ripartito fra le varie prove d’esame
come segue:
 per la prova scritta punti 30;
 per la prova orale punti 30.

Novità per quanto riguarda le modalità di svolgimento delle prove concorsuali.

Art. 10 – DATA DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE
Tenuto conto dell’attuale emergenza epidemiologica e delle disposizioni governative di volta in volta emanate al fine di contenere il rischio di diffusione dell’agente patogeno Sars Covid 19 sul piano sociale (cfr.da ultimo D.p.c.m. 3 novembre 2020, in G.u. serie generale n. 275 del 4 novembre 2020) si procederà nel modo seguente.
I candidati che hanno inoltrato la domanda in termini e che non abbiano ricevuto comunicazioni di esclusioni sono ammessi a partecipare nei modi e nelle forme stabilite nel presente provvedimento:

  1. L’ Amministrazione incarica un’impresa specializzata nelle procedure di selezione del personale di mettere a disposizione della Commissione di concorso le tecnologie e tutto quanto possa occorrere affinché i candidati possano svolgere le prove scritte nel proprio domicilio o comunque in un ambiente privato, evitando qualunque forma di assembramento in luoghi pubblici o privati.
  2. In occasione dello svolgimento delle prove il candidato deve assicurarsi la disponibilità di: a) Una stanza isolata intesa come luogo chiuso, inaccessibile a terzi durante la prova concorsuale,
    idonea al collegamento con la rete internet via cavo (anche con diffusore wi-fi) o per mezzo di un terminale che sfrutta le frequenze via etere della telefonia mobile (velocità minima in upload e
    download di 1 Mbps).
    b) Una postazione di lavoro costituita da un personal computer dotato di modulo base (minitower) e monitor, ovvero di un pc portatile con videocamera integrata.
    PC (sistema operativo Windows 8, o successivi, oppure LINUX) o MAC (MAC-OS 10.12, o successivi) dotato di webcam e microfono e utilizzo obbligatorio di GOOGLE CHROME (min. versione 81.0) come browser.
    Se il PC/MAC fosse sprovvisto di webcam, il candidato potrà munirsi di una videocamera idonea all’inquadramento frontale.
    c) Smartphone o tablet (Android min v.4.1 – IOs min. v.8) dotato di cam, idoneo all’installazione di una app di servizio collegata con l’ambiente elettronico di svolgimento della prova, da collocare alle
    spalle del candidato e idoneo alla ripresa video dell’altra parte della stanza non inquadrata dalla videocamera frontale.
    Il Tablet può essere utilizzato SOLO in sostituzione dello Smartphone, non del PC (o Mac).
  3. Entro un tempo utile antecedente la prova il candidato riceve una email contenente le istruzioni
    per la verifica dei requisiti tecnici, affinché possa collegarsi con l’ambiente elettronico e svolgere la prova nella massima regolarità nel giorno e nell’ora previsti. Non sono ammesse contestazioni in ordine alla valutazione di inidoneità che venisse comunicata al
    candidato.
  4. Durante lo svolgimento della prova si osserva il principio per cui le comunicazioni viaggiano a rischio mittente. Il candidato è ritenuto personalmente responsabile della qualità e della continuità
    del segnale proveniente dalla sua postazione di lavoro e dalla stanza isolata. La commissione può disporre in qualunque momento l’esclusione del candidato qualora eventuali malfunzionamenti del
    segnale di collegamento rendano impossibile il controllo sull’ambiente privato in cui si svolge la prova. Il candidato è tenuto ad osservare ogni altra istruzione di dettaglio che venga impartita dalla sede organizzativa sia nella fase preparatoria, sia nella fase di svolgimento della prova, soprattutto per quanto riguarda i tempi di collegamento in modo da assicurare la puntualità e la contestualità
    dello svolgimento della prova per tutti i candidati.
  5. Durante lo svolgimento della prova sono vietati e determinano l’esclusione del candidato:
    a) la consultazione di qualsiasi testo normativo, anche non commentato, pubblicazioni scientifiche e di pratica professionale, dizionari della lingua italiana e dei sinonimi e contrari, sia su carta che in formato elettronico;
    b) la presenza nella stanza isolata sul tavolo di lavoro o su ogni superficie alla portata del candidato di qualsiasi pubblicazione a stampa. Non si considerano alla portata del candidato i libri regolarmente inseriti negli scaffali;
    c) l’utilizzo di calcolatrici;
    d) l’utilizzo di orologi da polso o da taschino multifunzione. La commissione può ordinare in qualunque momento che il candidato si tolga l’orologio da polso e lo allontani dalla postazione di lavoro;
    e) l’utilizzo di berretti o copricapi, indipendentemente che la stanza isolata sia riscaldata o meno;
    f) la presenza di terze persone nella stanza isolata;
    g) l’utilizzo di qualsiasi forma di ausilio normalmente non consentita nello svolgimento delle prove concorsuali in forma tradizionale.
  6. Salvo diversa indicazione della Commissione, la prova scritta ha la durata di due ore. Al termine della prova il candidato, dopo aver eseguito tutte le revisioni consentite entro l’orario di svolgimento, deve prestare il consenso esplicito e irrevocabile alla chiusura dell’ambiente di esame secondo il comando che appare nell’ambiente elettronico.
  7. Gli elaborati sono acquisiti nell’ambiente elettronico in modo che l’identità del candidato sia decodificata dalla commissione solo dopo l’attribuzione del giudizio o del voto numerico.
  8. I candidati che non attivano il videocollegamento nell’ora indicata nell’avviso di convocazione si considerano rinunciatari.
  9. Con l’attivazione del videocollegamento il candidato presta il consenso alla registrazione delle immagini e alla registrazione di ogni altro dato personale che permetta la ricostruzione e il
    tracciamento di quanto accaduto durante la prova concorsuale. In caso di eventuali istanze di accesso si seguiranno le regole generali contenute negli artt. 24 ss. della legge 241 del 7 agosto
    1990.
  10. Le presenti disposizioni prevalgono sulle clausole del bando con le quali si pongano in rapporto di incompatibilità.
  11. I candidati ammessi alla prova orale, qualora non sia consentito il colloquio in presenza davanti alla Commissione o sussistano evidenti ragioni di opportunità allo svolgimento da remoto,
    riceveranno apposite istruzioni dalla Commissione, alle quali avranno cura di attenersi.

N.B.: Fai sempre riferimento al bando ufficiale.

Categorie
CONCORSI LOMBARDIA

Mantova: 5 Agenti di Polizia Locale a Tempo Indeterminato

Scadenza: 11/01/2021

Titolo di studio: diploma

Età: 18 – 35 anni

DESCRIZIONE

Concorso per esami per 5 posti di agente di polizia locale nel Comune di Mantova. Il limite di età è fissato a 35 anni ma con alcune eccezioni.
Il limite di età è elevato:

– di un anno per i candidati coniugati;
– di un anno per ogni figlio vivente;
– di un periodo pari all’effettivo servizio prestato, comunque non superiore a tre anni, a favore di coloro che hanno prestato servizio militare volontario, di leva e di leva prolungata, ai sensi della Legge 24.12.1986 n. 958.

Tassa di concorso di euro 10,33.

La domanda può essere inviata tramite PEC all’indirizzo: risorse.umane@pec.comune.mantova.it oppure tramite semplice email all’indirizzo: risorseumane@comune.mantova.gov.it

L’esame consiste in:

1^ prova – PROVA SCRITTA. La prima prova scritta consiste nella somministrazione di test a risposta multipla e/o nella redazione di un elaborato, un parere, una relazione su un tema, eventualmente articolati in più argomenti o quesiti, nonché nella risoluzione di un caso pratico e/o nella redazione di atti amministrativi, al fine di accertare l’attitudine del candidato all’analisi delle problematiche giuridico-amministrative tipiche del profilo di “Agente di Polizia Locale”, nonché le conoscenze e le capacità di proporre soluzioni coerenti, attendibili ed in linea con l’ordinamento relativamente alle seguenti materie:

–  Nozioni di diritto pubblico e amministrativo;

–  Ordinamento degli Enti locali (D. Lgs. 267/2000);

–  Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro “Funzioni locali”;

–  Nozioni sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche (D.Lgs.165/2001);

–  Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. 62/2013) e Codice di comportamento dei dipendenti del Comune di Mantova (reperibile sul sito internet dell’Ente);

–  Legge 65/1986 “Legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale”;

–  Legge Regione Lombardia 6/2015 “Disciplina regionale dei servizi di polizia locale e promozione di politiche integrate di sicurezza urbana”;

–  Legge 689/1981 “Modifiche al sistema penale”;

–  Nuovo Codice della Strada e relativo Regolamento di esecuzione;

–  Normativa, nazionale e regionale, in materia di edilizia, commercio, ambiente;

–  Attività di controllo della Polizia Municipale, e relativa procedura sanzionatoria, in materia di pubblici esercizi, di edilizia e di commercio in sede fissa e su aree pubbliche, ed in materia ambientale;

–  Codice di Procedura Penale, in relazione all’attività di Polizia Giudiziaria;

–  Elementi di diritto penale;-  Reati contro la pubblica amministrazione;

–  Normativa relativa alla Sicurezza urbana;

–  Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (con particolare riferimento alle procedure sanzionatorie)

2^ prova – PROVA DI ACCERTAMENTO della conoscenza della lingua Inglese. Il Candidato dovrà dimostrare di saper sostenere correttamente una semplice conversazione nella lingua inglese e/o di saper leggere e tradurre un breve testo in lingua inglese.

3^ prova – PROVA DI ACCERTAMENTO, a contenuto teorico-pratico, della conoscenza dell’uso di apparecchiature e di applicazioni informatiche tra le più diffuse (Word, Excel, ambiente Windows, strumenti di navigazione Internet). Il Candidato in possesso della patente europea del computer del tipo ECDL Core – Full, da far risultare nella domanda, non dovrà sostenere la predetta prova;

4^ prova – PROVA ORALE, che si svolgerà secondo le modalità comunicate dalla commissione al termine dell’ultima prova di accertamento.
La prova orale consisterà in una dinamica di gruppo finalizzata non solo alla valutazione delle conoscenze ma anche delle capacità e delle attitudini dei candidati e si articolerà in:

a)  auto presentazione del candidato;

b)  osservazione di una dinamica di gruppo derivante da una simulazione di ruolo;

c) discussione e approfondimento della prova scritta con formulazione di domande tecniche vertenti sulle materie sopra indicate.
La prova sarà condotta con gruppi composti da un numero massimo di 6/10 candidati e si svolgerà alla presenza simultanea di tutti i componenti del gruppo. Qualora il numero dei candidati ammessi a sostenere la prova orale risultasse inferiore al numero necessario per costituire almeno un gruppo, la commissione procederà all’espletamento della prova stessa mediante colloqui individuali.

La prova preselettiva sarà effettuata in relazione al numero di domande pervenute e consisterà in un test sulle materie d’esame e/o su argomenti di cultura generale, costituito da quesiti a risposta multipla.

Fai sempre riferimento al bando ufficiale per maggiori informazioni.

Condividi l’articolo se ti è stato utile!